Galleria partite

Galleria partite

  • Stop dei Leoni a Salerno
    Stop dei Leoni a Salerno

    La prima sconfitta stagionale dei Leoni arriva nalla partita che poteva sancire matematicamente il primo posto nel notro girone e una posizione più favorevole in vista degli incroci per gli spareggi. Quella vista al Vestuti di Salerno non è stata la più bella delle partite, tanto combattimento, tanti errori, poco gioco alla mano. Insomma, un logorante lavoro di trincea che ha dato ragione, al fischio finale, alla compagine padrona di casa per soli 5 punti. Non c'è nulla da recriminare a niente e a nessuno in un match che ci ha visti protagonisti dei nostri errori e che con un approccio più sereno e ragionato avrebbe portato sicuramente ad un diverso epilogo. Di seguito le parole di Coach Danilo Grandoni:

    «C'è tanto rammarico per una partita che potevamo perdere solo a causa dei nostri errori e così è stato. Troppe le sbavature in entrambe le frazioni di gioco che hanno permesso agli avversari di portare a casa il bottino. Tutto ciò, però, ci permetterà di crescere e prendere consapevolezza dei nostri limiti per superarli. Il nostro è un gruppo giovanissimo e il nostro progetto di crescita non si fermerà di certo al primo intoppo. Domenica gli U19 in lista gara erano ben cinque, quattro in campo dal primo minuto e uno, alla prima in seniores, in panchina. Ciò a dimostrazione del lavoro che svolgiamo settimanalmente assieme a tutto lo staff tecnico e del fatto che mettiamo il futuro prima di ogni cosa.»

    Ora non resta che lavorare più duramente in vista dei prossimi impegni con la consapevolezza di poter solo imparare dai nostri errori e che sbaglia solo chi ha il coraggio di provarci.

    Foto di Luigi Malafronte e Martina Bernabò.

  • Leoni U19 a testa alta nonostante la sconfitta
    Leoni U19 a testa alta nonostante la sconfitta

    Domenica i nostri Leoni U19 sono scesi in campo contro i parietà della Partenope Rugby mettendocela tutta e riuscendo a dare il meglio, nonostante la sconfitta. Tante le incertezze prepartita e la pioggia domenicale rischiava di abbattere il morale di una squadra che ha ancora tanto da dire e deve soltanto trovare il modo di farlo. Invece, non è stato così, il match è stato giocato a testa alta e i nostri Leoni hanno tenuto duro fino alla fine, mettendo in mostra il lavoro fatto in queste settimane oltre a delle buone doti individuali. Il punteggio finale di 0-32 per gli ospiti non rispecchia l'impegno e l'abnegazione dei nostri atleti. Di seguito le parole di Coach Luca Cataldo:

    «Discreta la prova dei giovani u19 torresi al cospetto dei pari età partenopini. Si sono visti in campo nuovi ragazzi e alcuni rientri importanti che devono integrarsi nel gruppo storico. Da rivedere ovviamente la condizione fisica di parte del gruppo ma buona l'attitudine dell'intera squadra al sacrificio. Di positivo la fisicità messa in campo e la voglia di superare il diretto avversario che purtroppo a volte sfocia in egoismo non permettendo di sfruttare la superiorità creata.
    Al termine della gara ottimo terzo tempo fornito dalla club house e sincera amicizia con scambio di vedute e battute tra i ragazzi delle due compagini.»

  • I Leoni del futuro!
    I Leoni del futuro!

    Prime partite stagionali per i nostri Leoncini U15 al Villaggio del Rugby GLS di Napoli. Quelle delle ultime due domeniche sono state due prove di carattere dei nostri atleti che dopo due anni di inattività sono tornati a calcare i campi da rugby con non poche facce nuove tra i propri ranghi. Tanto l'impegno e la voglia di combattere su ogni pallone, altrettanta l'inesperienza che andrà colmata giocando il più possibile quest'anno per poter arrivare pronti al futuro da Leoni che li aspetta. C'è tanto potenziale in questo gruppo che mostra un bell'affiatamento e la capacità di usare le qualità individuali di ognuno quasi sempre nel momento giusto e in modo efficace, potenziale che va concretizzato con sudore e concentrazione. La soddisfazione per la prestazione dei ragazzi e il potenziale rilevato in loro emergono anche dalle parole di Coach Antonio Raia: "In merito alle partite i ragazzi erano per la maggior parte al primo approccio al campo, o meglio, ad una partita di rugby. Nonostante questo, si sono comportati bene ed hanno affrontato con impegno e determinazione le partite. Abbiamo perso con una squadra molto più organizzata, ma a noi il risultato non interessa. La nostra missione è quella di continuare con il nostro percorso così come stiamo facendo e il nostro obbiettivo ultimo è quello di far raggiungere a questi ragazzi la seniores con il miglior bagaglio possibile. Quindi avranno tempo disposizione per imparare ed ora è molto importante che si divertano."

    Categoria diversa, ma stesso discorso per i Leoncini U13 che sabato scorso sono scesi in campo per il primo raggruppamento di categoria al Villaggio del Rugby GLS di Napoli. Un pomeriggio, quello passato nel capoluogo partenopeo, che ha messo in luce la voglia di migliorare dei nostri miniatleti, ma che ha anche dato tanti spunti di lavoro per le prossime sessioni di allenamento che, con l'impegno dei leoncini, dovranno portare al recupero di alcune lacune di inesperienza sin dal prossimo raggruppamento. Di seguito le parole di Coach Pietro Losciale:«Quello che ci aspetta è un percorso di crescita che può sembrare più ripido di quello che realmente è. Sabato eravamo per 4/5 al primo approccio rugbistico, ma c'è stata tanta voglia di affrontare l'avversario anche se spesso questa ci ha fatto perdere consapevolezza degli spazi in campo. Questo week end i ragazzi hanno visto cosa potersi aspettare in futuro e sono più che determinati ad armarsi degli strumenti utili ad affrontarlo a testa alta e con le armi giuste.»

  • Terza vittoria di fila per i nostri Leoni
    Terza vittoria di fila per i nostri Leoni

    Questo fine settimana si è giocata la terza giornata di campionato per i nostri Leoni che, al Campo di Boscotrecase, si sono trovati di fronte la Zona Orientale Rugby Popolare Salerno. Come il nostro gioco ci ha sempre mostrato non esistono partite semplici e nemmeno questa sembrava esserlo per i primi 15' di gioco. Infatti, nella prima fase della partita hanno avuto la meglio la "timidezza" di entrambe le squadre e lo studio reciproco. Appena aperte le marcature, però, la strada sembra farsi in discesa per i nostri atleti che marcano 5 mete prima dello scadere della prima frazione di gioco. Nel secondo tempo la musica è la stessa e nemmeno l'espulsione momentanea (un cartellino giallo) sembra cambiare gli equilibri in campo e i nostri Leoni schiacciano l'ovale dietro l'"H" avversaria per altre 5 volte. Il punteggio finale recita un netto 58-0 per i padroni di casa che riescono ad imporre il loro gioco e la loro determinazione, restando concentrati dal primo all'ultimo minuto. Di seguito le parole di Coach Ferdinando Giobbe:

    «Settimana particolare per noi caratterizzata da numerose assenze e mal tempo causando non poche difficoltà nella preparazione di questa partita e delle prossime. Oggi affrontavamo una formazione, giovane ed inesperta che affronta le partite a viso aperto, fatta di grinta e passione. La partita si è giocata a ritmi bassi dovuti alle numerose interruzioni di gioco, ma non ci hanno fatto perdere concentrazione. Abbiamo chiesto ai ragazzi più disciplina nei punti di incontro e una maggiore attitudine nel riposizionamento e occupazione dello spazio e su questo ci possiamo ritenere soddisfatti. Risultato mai messo in discussione, si pensa già alla prossima partita che ci vedrà impegnati contro  una squadra ostica e organizzata, sfruttando questa settimana di pausa lavoreremo duramente per arrivare pronti alle fasi finali. Inoltre, volevamo fare i complimenti a 2 ragazzi che oggi hanno esordito facendosi trovare pronti e onorando la maglia, stiamo parlando di De Gregorio Antonio e Sorrentino Alessandro.»

    Foto di Francesco Sangiovanni

  • Importante vittoria per le Leonesse
    Importante vittoria per le Leonesse

    Importante vittoria casalinga delle nostre Leonesse che conquistano una magnifica vittoria grazie alla quale balzano al secondo posto in classifica. A Boscotrecase c'è un calore quasi estivo ad accogliere le ospiti dell'All Reds Rugby Roma, una squadra di livello che ha dimostrato il suo valore nelle precedenti partite. Ad aprire le marcature, però, sono state le nostre atlete che grazie ad un gioco veloce, all'utilizzo dello spazio e a degli ottimi sostegni di continuità schiacciano l'ovale in meta per ben due volte, senza però centrare i pali. Ma la partita è tutt'altro che in discesa per le Leonesse che si vedono avvicinare da una meta traformata che porta il punteggio sul 10-7. La risposta delle padrone di casa è immediata con un'altra segnatura non trasformata. Le ospiti non si fanno attendere e dopo varie percussioni vanno ancora in meta, trasformando ancora. Il punteggio è di 15-14. Insomma, una partita per niente noiosa, ricca di suspense e che ha tenuto il pubblico presente col fiato sospeso fino all'ultimo minuto. Difatti, non basta la quarta meta, questa volta trasformata, delle Leonesse ad abbattere le All Reds che ancora una volta si riavvicinanonel punteggio con un'altra meta a cui non segue la trasformazione che porta il tabellino sul 22-19. I ribaltamenti di fronte continuano e le nostre atlete tengono duro continuando ad attaccare e trovando allo scadere la meta che fissa il punteggio sul finale 27-19. Ecco le parole dell'Head Coach Luca Stornaiuolo sulla partita:

    «Buona la prestazione di squadra. Ottimi segnali di crescita come gruppo e mentalità. Conosciamo le potenzialità delle singole atlete e del loro mai tirarsi indietro, ma oggi, finalmente, c’è stata anche una crescita di mentalità di squadra, merito di tutto il gruppo. Abbiamo imposto un ritmo elevato, giocato negli spazi e mantenuto un livello di concentrazione importante in tutte le fasi, la touche su tutte è stata gestita bene ed ha portato alla conquista anche di molti lanci delle avversarie. Grande crescita di squadra, infatti nel momento di maggior crisi della gara le Leonesse hanno dato un segnale forte, ovvero giocare da squadra e non cercare di risolvere la partita con individualità, un primo esame di maturità superato con successo. Vederle gestire tatticamente la partita dal primo all’ultimo minuto e non perdersi in individualismi è stata la nostra prima grande vittoria. Unica nota meno positiva è qualche placcaggio di troppo mancato che ha consentito alle avversarie di guadagnare campo in alcuni momenti cruciali della gara e che ci hanno messo in difficoltà. Ora abbiamo qualche domenica di stop che servirà a lavorare per aumentare le potenzialità di un gruppo di giovanissime ed i massimali di tutte le atlete, qualcuna con pochi minuti di rugby a 15. Obiettivo unico è continuare la crescita. Oggi il premio migliore in campo lo dividono in tre. Giulia Petrucci per aver gestito una ottima fase in touche sia in attacco che difesa e aver ben coordinato il lavoro di tutto il gruppo di salto. Lela De Stefano e Mary De Dilectis per aver più di tutte cercato gli spazi di gioco, fatto vivere il pallone e sentito il profumo della linea di meta.»

    Foto di Luigi Petrucci e Francesco Sangiovanni




  • I Leoni vittoriosi in trasferta
    I Leoni vittoriosi in trasferta

    La domenica appena trascorsa ha visto i nostri Leoni seniores impegnati in una non facile trasferta in Calabria contro il Rende Rugby. Già alla partenza la voglia di ritornare in campo per un match ufficiale dopo due anni di pausa era pressochè tangibile. Tanti i giovani esordienti in questo gruppo che per l'occasione, causa l'assenza di un grupo di atleti, risulta anagraficamente ancora più giovane con l'inserimento di ben tre 2004 in lista gara, uno nel XV titolare. Insomma, la voglia, le energie e la sfrontatezza non mancavano di certo ai 22 ai quali, al campo T.Mazzucca, toccava onorare la maglia bianca-rosso-blu. Quella che si è vista è stata una partita dura e combattiva su ogni punto di incontro, non priva di errori e di ingenuità, ma che ha visto i i nostri leoni mantenere le redini del risultato per tutto il tempo. A fine partita il punteggio recita 5-17 per i nostri atleti contenti della vittoria con un po' di rammarico per il punto di bonus non guadagnato che però, in una prima fase con sola andata, non pesa molto sul percorso da finalizzare. Di seguito le parole di coach Raffaele Sorrentino:

    «Sicuramente sapevamo che a Rende non sarebbe stato facile vincere ed è stato così. Considerando che è stata la nostra prima uscita ufficiale post covid e le numerose assenze, circa sei titolari, la partita è da considerarsi, sotto l'aspetto del gioco, comprensibilmente buona. Abbiamo chiesto ai giocatori d'imporre il nostro gioco fin dal primo minuto con degl'avversari storicamente ostici, ma purtroppo questo è successo solo in alcuni momenti della partita in altri, invece, abbiamo commesso tanti errori facendoci influnzare dal gioco confusionario dei nostri avversari. Nonostante ciò sono contento della partita giocata, ma ancor di più perché hanno esordito ben tre giocatori U19 (nati nel 2004) e devo complimentarmi con loro perché  hanno tenuto il campo in maniera eccellente. Tutto cio' sta a conferma che il nostro lavoro sta avendo i primi risultati!!
    Il lavoro da fare è ancora tanto sia sotto l'aspetto tecnico sia sotto l'aspetto della disciplina e dell'ordine in campo però sono convinto che passo dopo passo riusciremo a giocare un buon rugby.»

    Foto di Giacomo Barranca

     

  • Leonesse in crescita nonostante la sconfitta
    Leonesse in crescita nonostante la sconfitta

    La Domenica appena trascorsa ha visto le nostre Leonesse scendere in campo per la terza giornata di serie A, la seconda in casa. Avversarie di giornata le atlete della Capitolina Rugby che nelle precedenti partite hanno dimostrato tanta qualità e completezza nel gioco espresso. Insomma, un avversario per niente facile da affrontare alle pendici del Vesuvio, ma le nostre giocatrici erano decise a dare il massimo e a provare l'impreso contro la capolista del girone, come dimostrato dal tanto impegno espresso durante tutta la settimana di allenamenti. Nonostante il risultato finale reciti un netto 0-57 per le ospiti romane, le nostre Leonesse hanno combattuto su ogni pallone e dimostrato segnali di crescita sia singolare che collettiva. Di seguito le parole dell'Head Coach Luca Stornaiuolo:

    «Abbiamo fatto un altro passo in avanti giocando contro una avversaria di ottimo livello. Noi abbiamo mostrato un grande impegno difensivo che sui due tempi si è fatto sentire in termini di punteggio ma la gara al di la del risultato ha evidenziato dove lavorare e crescere, troppo ampio il divario tra un gruppo come il nostro pieno di esordienti e quello romano pronto a ritornare nel girone elite. Lavoriamo con ragazze giovani, ieri altri due esordi, un gruppo che cambia trainato dal capitano Natasha Vano che in campo è sempre determinata e esempio per tutte le giovanissime esordienti.
    Ci vuole tempo ed allenamento. Diamo come ogni settimana un premio alla migliore in campo, ieri Nadia Cinque. Nadia ha saputo riportare sul campo tutto quello allenato in settimana senza mai, seppur giovanissima, perdersi di coraggio e lucidità.»

    foto di Luigi Petrucci

  • Vittoria in trasferta per le Leonesse
    Vittoria in trasferta per le Leonesse

    Prima trasferta per le Leonesse  impegnate a Frascati.  Ci imponiamo col risultato di 0-12, risultato mai in discussione.
    La partita mostra sin da subito la superiorità delle leonesse, che mostrano un gioco maggiormente organizzato, sfiorando la possibilità di andare in meta diverse volte già nei primi quaranta minuti.
    La meta arriva alla fine del primo tempo con Nicoletti, che supera abilmente l'ala avversaria e schiaccia quasi in mezzo ai pali. La nostra capitano Vano trasforma ed il risultato è di 0-7
    Nel secondo tempo cambia poco, il possesso resta quasi sempre nelle mani delle Leonesse tranne in brevi frazioni del gioco, che segnano nuovamente al largo con Nadia Cinque.
    Da questo momento in poi manteniamo campo e possesso palla e più volte sfioriamo la  meta, sia con la maul costruite da touche, sia con i trequarti Di Franco e De Dilectis che vengono fermate due volte a pochi passi dalla linea di meta.
    La gara si conclude con la consapevolezza di poter essere maggiormente concreti nelle fasi offensive, ma anche con la prima vittoria fuori casa da parte delle Leonesse, che è tutto quello che serve a questo gruppo giovanissimo che ga ben sperare per il futuro. Woman of the match votata dallo staff tecnico Serena Tizzano, per lei settimana gratis in club house, offrono i coaches.

    Le foto sono state scattate da Luigi Petrucci.

  • Comunque un nuovo inizio....
    Comunque un nuovo inizio....

    Non il migliore degli inizi per le nostre Leonesse, ma comunque un nuovo inizio. Il derby del Sud targato GIVOVA è andato alle Bees di Bisceglie con lo striminzito punteggio di 5-10 (una meta per parte) per le ospiti. Una gara non certo avida di emozioni nonostante le sole due marcature, una per tempo, viste negli 80 minuti complessivi. Al fischio finale, però, sui volti delle nostre combattive atlete abbiamo visto anche tanta determinazione e voglia di rifarsi fin da subito sotto al velo di amarezza per aver portato a casa soltanto il punto di bonus difensivo.
    Ecco le parole dell’Head Coach delle nostre Leonesse, Luca Stornaiuolo:
    «L'impegno, il cuore ed il coraggio non sono mai mancati, buone le prove individuali di tutte, anzi meritavamo molto di piu' sicuramente il punteggio è bugiardo. È mancato il gioco di squadra e la lucidità e la calma di fare la scelta giusta nei momenti cruciali della gara. Abbiamo fatto 20 minuti buoni, gioco veloce e ampio e rispettato il piano tattico ed eravamo sulla buona strada per sfiancare le ospiti. Però poi al primo e unico errore difensivo fatto che ha permesso alle ospiti di marcare la loro unica meta, siamo ritornate a fare quello che non dovevamo, ovvero giocare individualmente ed in spazi stretti e per lo più il tutto molto lentamente, consentendo alle ospiti di ottenere quello che volevano cioè un ritmo basso e spezzettato.
    Nonostante ciò, potevamo comunque avere la meglio nel finale, ma non sarebbe cambiato il mio giudizio. Ci vuole un po’ di tempo, un primo rilevante ricambio generazionale è in atto, si punta a garantire nuove leve per mantenere vivo il progetto che le società dell’Amatori Torre del Greco, Amatori Napoli e Rugby Afragola portano avanti con determinazione e competenza. Ieri buona parte delle atlete in campo sono nate dal 2000 al 2004, alla loro prima gara a 15 e dobbiamo dare loro il giusto tempo per crescere rugbisticamente. Per chiudere il premio migliore in campo per i coach va a Annamaria Cinque, per lei settimana club house offerta dagli allenatori.»

    Photo credits Francesco Sangiovanni

  • Il secondo ruggito dei nostri Leoni
    Il secondo ruggito dei nostri Leoni

    Domenica 3 Ottobre è andato di scena il secondo test match precampionato per i nostri Leoni seniores, anche questo con degli avversari di tutto rispetto come i salernitani dell’Arechi Rugby. Alle 15.00, al fischio d’inizio, la tensione e l’adrenalina prepartita invadevano totalmente l’aria. Giocare due partite di fila dopo un lunghissimo stop non è facile e tocca riabituarsi all’eccitazione mista alle emozioni che accompagnano ogni atleta sino al fischio finale di ogni partita. Entrambe le squadre in campo mostrano tanta esperienza, ma tra le loro file ci sono anche numerosi giovani pronti a portare energia e sfrontatezza in ogni azione di gioco. Il confronto è duro sin dai primi minuti, entrambe le difese reggono, solo i numerosi falli di gioco da una parte e dall’altra permettono una chiara conquista territoriale. La partita si sbloccherà soltanto con un drop da poco fuori i 22 metri dei salernitani dall’estremo in maglia blu-bianca-rossa, dopo circa 25 minuti di gioco. Poco prima della metà della partita il gioco verrà interrotto per un doppio infortunio nella compagine avversaria, uno scontro di gioco fortuito fa finire a terra due atleti salernitani, tempestivo l’intervento del medico e, per fortuna, niente di grave anche se i due rugbisti hanno dovuto lasciare il campo. La Seconda frazione, con tanti cambi tra le maglie dei nostri Leoni, ci vede attaccare con continuità, sforzo premiato da ben due mete che, mancate entrambe le trasformazioni, portano il punteggio sul 13-0. Ma i draghi di Salerno non restano a guardare e si affacciano pericolosamente più volte nella metà campo dei padroni di casa, riuscendo solo allo scadere a marcare una meta non trasformata che fisserà il punteggio finale sul definitivo 13-5. A fine partita il trio di coaches Sorrentino-Grandoni-Giobbe ha delineato ai suoi atleti l’ancora tortuosa strada da percorrere per raggiungere gli obbiettivi prefissati, senza mancare però di congratularsi per i passi sin ora fatti. Da parte di tutti noi va un augurio di pronta guarigione agli atleti dell’Arechi Rugby che hanno dovuto lasciare il campo in anticipo e che speriamo di rivedere presto in campo.

Amatori Rugby Torre del Greco

Amatori Rugby Torre del Greco Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica a responsabilità limitata

Contatti

Viale della Gioventù,15

80059 Torre del Greco (NA)

Tel. +39 3661175287

E-mail info@rugbytorredelgreco.com

https://www.rugbytorredelgreco.com

Unisciti alla nostra Community

Iscriviti per ricevere le email con le ultime informazioni.
© Amatori Rugby Torre del Greco. All Rights Reserved.

Search